Maldives, It’s Winter! It’s Summer!


ITA

ENG


Nell’immaginario collettivo Maldive è sinonimo di resort lussuosi, villaggi turistici e cene a tema. Esiste però un’altra faccia della medaglia che permette di godere di questo paradiso terrestre con più vivacità ed avventurosità. 

Ed è quella che ho scoperto durante il mio primo “Natale con chi vuoi – versione Maldive”. Prima ancora del viaggio è la preparazione stessa della valigia una piacevole novità: tirar fuori costumi, maschere e lo stretto necessario per trascorrere una settimana su un’isola meno estesa di un quartiere di Roma è tutt’altro che stressante.

Splashing Christmas, Maldives

Tuttavia, come ormai consuetudine nei miei viaggi, la destinazione è confermata solo quando l’aereo decolla ed è questo l’unico motivo per cui infilo anche un paio di capi invernali.

Pronti via, dopo un comodo viaggio notturno in business, l’impatto con la terra è simile ad un phon sparato in faccia dopo una rinfrescante doccia in pieno agosto. Un veloce cambio di “costume” nei bagni – poco confortevoli- dell’ aeroporto di Malé è più che necessario, soprattutto se la barca che ti porterà alla destinazione finale è prevista ore dopo l’atterraggio. Per un primo fugace assaggio di mare le vicine spiagge di Hulhumale fanno al caso nostro.

Negli ultimi anni gli abitanti delle isole di pescatori hanno dato vita alle più comuni guest house costituite dai soli servizi essenziali (pasti quotidiani e ombrellone): un’offerta inesistente su questo territorio fino a qualche tempo fa. Il tutto però sembra ancora in uno stato embrionale, soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione.

Infatti, nonostante lo sviluppo di nuove strutture sia velocissimo ed il business in forte crescita, è stato possibile prenotare il soggiorno tramite whatsapp. E vi assicuro che, laddove possibile, mettersi in contatto con i proprietari e raggiungere il vostro accordo è il modo migliore per vivere le Maldive in maniera più versatile.

Ukhulas è un’isola di 1km per 300m facente parte dell’atollo Ari Nord a poco più di un’ora di barca veloce da Male, nota anche come isola degli squali: al porto al tramonto è possibile ammirare i cuccioli di squalo in cerca di cibo. L’isola è circoscritta da un anello di sabbia bianca che colora il mare di un blu cristallino e vivace. Secondo alcuni fra le spiagge più belle delle Maldive.

Jumping on a sandbank, Maldives

E’ sicuramente una delle isole più in espansione ed è ormai conosciuta ai più. Ad ogni modo si tratta di un luogo piacevole e rilassante soprattutto se lo si visita nei periodi più indicati: gli isolani consigliano il mese di marzo, io ho scelto i giorni precedenti il Natale per poi lasciar l’isola prima di capodanno, quando i turisti iniziano ad arrivare.

Una volta approdati sull’isola ed incontrati i proprietari della guest house abbiamo completato l’organizzazione della nostra vacanza. Il tutto funziona più o meno così: deciso il budget da destinare alle escursioni si combinano gli spostamenti con le necessità dei pescatori. In questo modo siamo riusciti ad effettuare più escursioni giornaliere ad un costo molto contenuto. Non è cosa da poco, considerando che le stesse escursioni organizzate presso i resort possono costare anche centinaia di euro.

Così, per circa sei giorni, siamo diventati parte integrante dell’equipaggio a bordo dei pescherecci partecipando a vere e proprie battute di pesca ed alternando escursioni sulle isole vicine a sessioni di snorkeling. La barriera corallina qui è semplicemente stupenda e sono numerosi gli incontri con ogni tipo di creatura marina: mante, tartarughe, squali, barracuda etc.

Underwater, Ukulhas

Fra un’escursione e l’altra è d’obbligo godersi una giornata su una sandbank, una lingua di sabbia bianchissima, cielo azzurro e acqua cristallina. Questo è davvero il posto in cui esclamerete “lasciatemi qui, per sempre”.

Se c’è una cosa che mi ha colpito delle Maldive è senz’altro il calore e la gentilezza degli abitanti: uomini, donne e bambini vi regaleranno sempre un sorriso.

Girate in lungo e in largo tutta l’isola e non perdetevi neanche un pezzo di sabbia di questo luogo incantevole in grado di regalare tramonti mozzafiato.

A walk in Ukulhas

Tuttavia, come in tutti i luoghi tropicali, qui il tempo è molto variabile ed è comune veder apparire nuvole al tramonto anche dopo una giornata di sole inteso. Quindi non fatevi scappare una sola volta la magia del calar del sole e non lasciatevi spaventare da qualche acquazzone tropicale, passerà in fretta. Sentirete la mancanza di un buon spritz. I Maldiviani sono di religione musulmana e l’alcol non è presente sull’isola.

Lovely sunset in Ukulhas

Ciononostante, la sera della vigilia, ci hanno organizzato il cenone di Natale in una spiaggia scevra di turisti. Sin dal tramonto abbiamo degustato il pescato del giorno, meticolosamente cotto alla brace, accompagnato da alcuni piatti tipici: Theluli mas ed una rivisitazione del Kottu Roti.

Si è trattata di un’esperienza unica.

La cordialità e l’amicizia creatasi con le persone del posto ha abbattuto ogni differenza culturale e religiosa. Ormai la musica di sottofondo passava le più svariate playlist natalizie degli anni 80-90!

Natale si avvicina e le Maldive sono un’ottima meta per un inverno al caldo…sarà questa la nostra prossima estate, dimenticandoci della pandemia?!


ITA

ENG


Maldives is often synonymous with luxury resorts and themed dinners.
However, there is another way to experience this place with more vivacity and adventure. And that’s what I discovered during my first Christmas away from home.

Sandbank, Maldives

Packing the suitcase with swimsuits, masks and some t-shirts was a pleasant surprise, considering the winter time in Rome. As you may already know, I am sure of the final destination only when the flight takes off, that’s why I also took a couple of winter clothes. You never know things change at the very last minute.

Thankfully, I had a comfortable business trip at night but it was hot as hell when I landed, getting off the plane. I would recommend a change of clothes at the airport and a quick dive at Hulhumale beach while waiting for the speed boat to take you to your final destination.

In recent years the most common guest house business has been started by inhabitants, a type of accommodation that did not exist previously. They provide you only essential services: daily meals and beach umbrella!

Despite the growing success of this business, it was possible to book our stay through whatsapp: if possible, getting in close contact with the owner is the best way to experience the Maldives in a cheaper and more flexible way.

Ukhulas is a small island in the Ari North Atoll just over an hour’s sailing from Malé. It is also known as shark island: at sunset go to the harbor and watch the baby sharks seaking for food. According to many people, Ukhulas has the most beautiful beaches in the Maldives, with white sand and blue waters.

Snorkeling, Maldives

It is certainly an island in rapid expansion and is now known to most people but it is still a lovely and relaxing place.Locals suggest March as the best time to visit Ukhulas but I chose to visit it before Christmas and take off back home the new Year’s Day, when tourists come.

Once arrived on the island we completed the planning of the vacation: we established a budget for excursions and combined our wishes with the needs of the fishermen.
This way we cut costs and got a couple of excursions per day.
This is no small thing, considering that excursions at resorts may even cost hundreds of euros.

Anyway, this is how we became part of the crew taking part in real fishing trips, visiting the nearby islands and having snorkeling sessions where you can expect to see manta rays, turtles, sharks, barracudas, and much more. The coral reef here is simply beautiful.

Crystal Clear Maldives

Among all the excursions you cannot miss a day on a sandbank, a tiny island in the middle of nowhere made of white sand, blue sky and crystal clear water: “Please, leave me here!”.

If there is one thing that struck me about the Maldives, it is undoubtedly the warmth and kindness of the inhabitants: men, women and children will always give you a smile. Given the small size, go around the island far and wide: do not miss a single piece of sand. The weather here is changeable and it is quite common to have clouds appear at sunset even after a long sunny day: don’t miss even once the magic of sunset.

You will miss an aperol spritz. Maldivians are Muslims and alcohol is prohibited.
On Christmas Eve, we had a special Christmas dinner on the beach (free from tourists) tasting the meticulously grilled catch of the day and typical dishes like Theluli mas and a Maldivian version of Kottu Roti.

It was a unique experience!!!
The warmth and kindness of the locals overcame all cultural and religious differences so that the playlists in the background played the most famous Christmas hits of the 80s and 90s.

Sunset Christmas, Ukulhas

Christmas is getting closer and the Maldives are undoubtedly one of the best destinations for a warm winter … will it be the journey to finally leave behind this pandemic?!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s